I-MTB

Leonardi Factory 40T General Lee – Test

We managed to put together the details of our test and here is the original text in Italian.

Dopo alcuni giorni di test siamo finalmente riusciti a scrivere la prova sulla trasformazione 1x10V tramite il nuovo pacco pignoni 25-40T  Generale Lee di  Leonardi Racing Factory. Ecco un breve video ed alcune informazioni con i nostri pensieri sul sistema.

Video

Test Photos

Il test consiste in due bici, entrambe con una configurazione 1×10. Una bici aveva una corona 32T davanti con pacco a 36T dietro . L’altra con una corona Oval 32T e pacco con trasformazione a 40T . Per fare un buon test ci siamo scambiati spesso le bici così da sentire entrambi le differenze sostanziali in più tratti di strada, visto che la salita da noi percorsa presentava tratti medio difficili e tipologie differenti di fondo.

Abbiamo scelto di usare uno SRAM x9 mech con lunghezza della catena corretta ed abbiamo regolato la tensione per assicurarsi che la distanza tra il pignone 40T era corretta. Gli ingranaggi sono ben allineati e funzionano perfettamente in ogni momento.

Il percorso da noi scelto è molto vario  con diversi passaggi ripidi tra rocce varie e scivolose ed altri tra fango e ghiaia.

Le due biciclette erano Santa Cruz Nomad carbon, con pesi molto simili e pneumatici maxxis.

Davide Bagnoli stava provando le biciclette e controllato sempre, per assicurarsi che tecnicamente non ci sono stati errori.

Una volta terminato il test, abbiamo lavato le bici, per vedere se ci fossero segni di usura e che tutto fosse normale.

Per rendere meglio l’idea delle differenze di peso abbiamo pesato al supermercato qui accanto, gli ingranaggi con una bilancia molto precisa. La General Lee è  più leggera, pesa solo 188 grammi rispetto ai 258 dell’originale. La Generale Lee è fatto di un materiale più morbido e vedremo con il passare del tempo e della normale usura quotidiana come resisterà anche ai pedalatori meno attenti alla cura della bici.

Conclusioni

Abbiamo trovato il rapporto di trasmissione accettabile e buono per pedalare in salita, lasciando gli ingranaggi più piccoli per la discesa. Il cambio risulta morbido e scorrevole, anche se non del tutto liscio come il sistema originale per il salto più grande tra gli ingranaggi ma niente che era evidente che o potrebbe causare un problema. La modifica si applica bene senza nessuna precauzione di montaggio e di settaggio, noi abbiamo prediletto un X9 medium cage ed un Schimano Zee.

Non si può dire ancorà come il sistema funzionerà nel tempo, ma per quello che abbiamo avuto modo noi di provare è veramente buono e pensiamo che sia ottimale per chi vuole un sistema 1 x 10 ma non è troppo allenato. Con il rapporto  32 – 40, la pedalata era più facile, come previsto e ha fatto la differenza nel salvare le nostre gambe poco allenate. Pedalare sullo standard 32-36  era sicuramente più duro ed entrambi i piloti hanno trovato più facile usare il Generale Lee 25-40T .

Il prezzo del sistema è veramente buono e costa solo €123 ed è disponibile nel negozio.

Rispetto al SRAM XX1 pensiamo che sia un buon compromesso ed un ottimo rapporto qualità prezzo. A livello di prestazioni ci ha sorpreso molto ben oltre le nostre aspettative. Ci sono due versioni disponibili una per Shimano e uno per SRAM. Il sistema è un progetto su misura per i Rider più esigenti e in particolare per gli amanti dell’Enduro e del Free-ride.

Continueremo ad usare il sistema per i prossimi mesi.

14 March 2013  ~  Written by

Posted under:  MTB Bike Test, News

Tagged:  ,

p5pb9104717

I-MTB is an online MTB magazine and trail areas operator based in Tuscany, Italy

Sign up for email updates